Rapporto ISS COVID-19 • n. 12/2021 - Copy


07 Jun
07Jun

Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie nell’attuale emergenza COVID-19: ambienti /superfici Aggiornamento del Rapporto ISS COVID-19 n. 25/2020Versione del 20 maggio 2021.

L'aggiornamento del rapporto del ISS COVID-19 riporta l'attenzione sul rischio di contagio da Sars-COV2 tramite aerosol e sull'importanza ricoperta dalla ventilazione dei luoghi chiusi, tanto da indicare la via aerea come la principale via di contagio e diffusione del COVID-19. La modalità di trasmissione è ad oggi più focalizzata sulla via aerea piuttosto che attraverso il contatto con le superfici pertanto maggiore attenzione è richiesta sugli aspetti riguardanti la sanificazione dell’aria e dell’ambiente. Le indicazioni del gruppo di lavoro aggiornano le azioni da mettere in campo per tutti quei luoghi di lavoro ed esercizi pubblici per la corretta “sanificazione” periodica dei locali.  Per l'importanza rivestita dalla ventilazione nel rendere sano un luogo l' ISS ricorda che per  “sanificazione si intende, relativamente al COVID-19, il complesso di procedimenti e operazioni atti a rendere sani determinati ambienti mediante l’attività di pulizia e/o di disinfezione ovvero mediante il controllo e il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione e il rumore. 

L'ISS riporta l'indicazione del OMS che individua in 10 Lt/sec per persona il volume utile di aria di rinnovo per ridurre il rischio a  Rt<1 .

Contestualmente nel documento vengono analizzate tutte le procedure diverse dall’uso di prodotti/disinfettanti chimici possono essere proposte, in merito alla disinfezione di ambienti/superfici. Con riferimento all'utilizzo dell'ozono il documento si pronuncia indicando che “Una rassegna delle informazioni di letteratura disponibili è giunta alla conclusione che l’ozonizzazione può rappresentare una valida tecnologia per l’inattivazione dei virus in fomiti e sospesi nell’aria, incluso il SARS-CoV-2 “  

A margine di quanto sopra riportato nel presente blog è interessante riportare come il progetto VentOsan ricalca fedelmente i principi della sanificazione dell'aria e dell'ambiente individuati dal ISS,  nonché la sua utilità , per tutte quelle strutture non sanitarie impegnate nelle sanificazioni periodiche per il contrasto alla diffusione del virus Sars-Cov2 e della malattia COVID19. 

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.